I doni del gomitolo azzurro

Di Silvia Vecchini, autrice di “Il gomitolo azzurro”.

Questa storia inizia con una sorpresa.

C’è una pecora azzurra.

Qualcosa di molto insolito, non così facile da trovare. Una rarità.

C’è una porta che si apre tante volte, tante quante sono gli amici che vengono a bussare.

C’è qualcuno capace di intrecciare il filo di un gomitolo azzurro per farne tanti piccoli doni che rispondono ogni volta ai bisogni più disparati.

“Il gomitolo azzurro” è una piccola storia che presenta i temi dell’accoglienza, dell’amicizia, della gratuità e della riconoscenza.

Ma soprattutto parla dell’attenzione e della capacità di ascoltare. È grazie a queste infatti che Isadora riesce ad aiutare ciascuno degli animali del bosco.

Ogni personaggio esce dalla sua casa avendo ricevuto qualcosa di azzurro che gli si adatta perfettamente ed è la soluzione a ciò che in partenza sembrava un problema, un ostacolo, una fragilità.

I doni di Isadora sono fatti con pazienza. I suoi abili gesti riescono a intrecciare il filo azzurro che alla fine lega tutti i personaggi ed è il segno di riconoscimento di un piccolo mondo in cui ci si prende cura gli uni degli altri. La gratuità con cui Isadora distribuisce i propri doni è ricompensata infatti nel finale dal calore della presenza e della gratitudine.

A volte non è facile trovare un buon amico. Qualcuno che apra la porta e sappia ascoltare e accogliere.

Isadora suggerisce che a volte basta rimandare qualcosa a domani per trovare il tempo da dedicarsi a vicenda e scoprire che c’è un filo che ci tiene legati agli altri e viene dritto dritto da un’autentica, rarissima, pecora azzurra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...